RAJOLA S.p.A.

  • facebook
Ti trovi in: Home » Gemme » Composizione
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Composizione

Ciascun minerale è un composto inorganico distinto che possiede una composizione chimica e una struttura atomica interna ben definite. Nella maggior parte dei casi, le rocce sono aggregati composti da più minerali, benché un minerale possa predominare sugli altri.

Le rocce vengono ordinate di solito in tre classi generali: rocce ignee, rocce sedimentarie e rocce metamorfiche.

Le rocce ignee furono generate dalla solidificazione di una sostanza fusa calda (magma) spinta in fessure della crosta terrestre o fuoriuscita alla superficie sotto forma di lava dei vulcani. Quando poi il magma, composto da elementi abbastanza fluidi, riesce ad infilarsi nelle fratture delle rocce, forma le sacche gemmifere che contengono i migliori materiali da gemma. Questo tipo di cristallizzazione si chiama pegmatitica.

Il processo della formazione delle rocce sedimentarie si suddivide in tre stadi. Il primo stadio consiste nella degradazione meteorica delle rocce-madri per azione degli agenti atmosferici, per variazione della temperatura o a causa dell'alterazione chimica dei materiali meno stabili. Il secondo stadio è costituito dal trasporto dei prodotti della degradazione meteorica (detriti, polveri e frammenti) ad opera dell'acqua o del vento. Il terzo stadio è costituito dalla sedimentazione dei detriti. Di solito la selezione dei detriti avviene in maniera del tutto naturale: i detriti leggeri seguono la corrente, mentre i più importanti minerali di interesse gemmologico, che sono relativamente pesanti si dispongono, sotto forma di ciottoli smussati e levigati dall'acqua, in qualsiasi depressione del letto del corso d'acqua formando depositi o giacimenti alluvionali. La consolidazione di questi sedimenti darà luogo alle rocce stratificate.

Questo processo di formazione è tipico per pietre come la turchese, la malachite e l'opale. Il calore e la pressione derivanti da intrusioni di rocce ignee o dallo scontro di masse rocciose durante perturbazioni profonde della crosta terrestre possono modificare le rocce coinvolte nel fenomeno, siano esse ignee o sedimentarie, con la conseguente formazione di nuovi tipi di rocce, le rocce metamorfiche. La causa principale della modificazione è l'alta temperatura, ma possono influire anche i gas emessi durante gli ultimi stadi del raffreddamento dell'intrusione ignea.

STRUTTURA CRISTALLINA
Quasi tutti i minerali crescono secondo determinate forme cristalline, normalmente molto geometriche. In cristallografia i cristalli sono divisi in sette sistemi:

  • Isometrico o Cubico es. diamante e granato
  • Tetragonale es. zircone
  • Esagonale es. ametista e smeraldo
  • Trigonale es. dioptasio e rubino
  • Ortorombico es. iolite
  • Monoclino es. pietra di luna
  • Triclino es. labradorite

Molto spesso i cristalli hanno però una forma irregolare perché alcune facce si sono sviluppate più rapidamente delle altre. Resta comunque stabile il rapporto tra gli angoli delle varie facce, e quindi la struttura cristallina di quel minerale.

Chiedi informazioni Stampa la pagina